sabato 21 marzo 2015

La vittoria del cuore





Questo è lo scatto che immortala un chirurgo americano in ginocchio per non essere riuscito a salvare la vita a un giovane paziente.


Commuove il mondo la foto di un medico disperato per non essere riuscito a salvare la vita a un giovane paziente. Lo scatto, pubblicato da un utente sul social network Reddit, ritrae un chirurgo di un pronto soccorso della California, uscito a prendere una boccata d'aria dopo un intervento su un paziente di soli 19 anni, deceduto sotto i ferri. Il medico, racconta il testimone, ha fatto qualche passo fino a un muretto. Poi si è inginocchiato, come a pregare o a prendersela con se stesso. "Quindi si è rialzato - continua l'anonimo testimone della toccante scena - ed è tornato a fare il suo lavoro". Ma l'immagine che immortala tanta umana debolezza, postata sul web, ha fatto il giro del globo.


Sembra davvero incredibile che esistano ancora persone come questa, per Noi che siamo abituati  a sentire quotidianamente di essere umani uccisi senza alcun motivo, nel nome di qual'è Dio ? nel nome di quale causa ?
L'irrazionalità di questi due comportamenti estremi  sconvolge non poco , anche se il primo ci fa sentire un po' meno soli

12 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Gianni ci sono dei medici che ritengono la loro vita una missione, e vorrebbero essere infallibili.
Ahimè anche questo può succedere e per loro non lo scorderanno mai più.
Ciao e buona domenica caro amico.
Tomaso

Angela ha detto...

Questa foto emoziona!

chicchina ha detto...

Davvero emozionante,se confrontata poi con altre immagini ,inquietanti, di questo periodo.
Una buona domenica,Gianni.

SARA ha detto...

Caro Gianni davvero commovente, ho
avuto modo di vederla ieri sera
dal telefonino di Claudia aveva appena ricevuto il video da te.
Auguro una buona Domenica a tutti.
abbraccio nonna Gianna

zefirina ha detto...

bello che per qualcuno non sia solo routine

Krilù ha detto...

E' confortante sapere che ci sono medici per i quali la vita umana è un valore e non solo un lavoro come un altro.

pasticcino ha detto...

Ciao Fratellone come state tutti? Io manco da un po' di tempo ma non ho dimenticato la tua gentilezza, la tua simpatia, la tua educazione e la tua sensibilità e questo post conferma tutto quello che penso di te. In questi ultimi anni abbiamo avuto qui a casa un po' di problemi di salute e di lavoro ma speriamo si risolva tutto con l'aiuto di Dio e delle persone che ci vogliono bene veramente.... Abbiamo conosciuto tanta cattiveria ma anche la generosità e questo non lo dimenticheremo mai. Spero di rientrare presto e per ora ti lascio un abbraccio sincero e un caro saluto che vorrei allargassi a tutti quelli che si ricordano ancora di me. Ciottiba!!!

Adamus Gianni ha detto...

Ciao Caterina , un piacere ritrovarti e un dispiacere sapere che hai passato dei brutti momenti... Purtroppo il vivere è una lotta continua e Ti assicuro che pure io non mi sono fatto mancare niente...(solito invidioso eh..eh..)

Ti abbraccio forte, il resto della risposta la trovi nel Tuo blog.
Ciaoooooooooooo!

SARA ha detto...

Ciao Gianni ben tornato, quasi ogni giorno guardo il tuo blog per vedere se ci sei vuol dire che va meglio lo so per andare al computer
devi fare la scala quindi un po faticoso.Io so da Renza che vai 4 volte
alla settimana a fare fisioterapia speriamo poco alla volta ti rimetti.
un abbraccio a tutti un bacino a Gaia.Gianna

Adamus Gianni ha detto...

Gianna...Ciao, Si inizio a camminare discretamente è stata dura, ma la fisioterapia ha iniziato a produrre effetti positivi.
Per quanto riguarda il blog , la voglia di seguirlo con assiduità non è ancora arrivata...Ma chissà forse un giorno???

Ti abbraccio forte e Ti auguro un buon ferragosto, un bacio a Claudia e un caloroso saluto agli sposini. Baciotti.

Kylie ha detto...

In effetti oggi sembra che a nessuno importi degli altri. Questa immagine è davvero importante.

Adamus Gianni ha detto...

Pasticcino... Ok , messaggio salvato. A presto.