giovedì 10 marzo 2011

Il vecchio albero


Questa mattina ho fatto il mio consueto giretto nel parco della Mandria. 
Reduce dai miei guai fisici che tutti ormai conoscete, ho intrapreso una corsetta lenta , un’andatura leggermente superiore ad una camminata vigorosa. 
Visto l’andatura da zombi acciaccato, ho potuto guardarmi intorno con calma e attenzione.
Ho notato  molti alberi secolari del parco contrassegnati con dei simboli rossi , in quanto destinati ai denti implacabili della motosega.
Questa crudele sentenza viene emanata dagli organi responsabili della manutenzione del parco. 
Ovviamente  non è un arbitrio inopportuno o una vendetta personale contro l’amico albero, sono alberi di certa età , con il tronco minato dalle malattie degli anni, quindi potrebbero rappresentare pericolo per i frequentatori del parco. 
Nonostante queste premesse, la mia mente inizia ad elaborare pensieri tonti , immedesimandosi nell’albero condannato a morte.
 
“ Non è giusto... Sono secoli che regalo il mio ossigeno alla Terra, la mia ombra nelle calde giornate estive , le mie bacche saporite, che trattengo il terreno con le mie radici per scongiurare frane.
 Le mie fronde hanno ispirato poeti e pittori , colorato le stagioni , vegliato in silenzio baci appassionati , ho ossigenato polmoni a migliaia di sportivi , ho accolto passeggiate di anziani  e giocosi bambini.
I miei rami  hanno offerto dimora a cinguettanti uccellini .
Mi sono sempre donato a tutti , senza mai protestare. 
Non è detto che io cada adesso ,  potrei  reggermi sicuramente per decine di anni ancora e poi ,  in primavera le  mie foglie sono ancora verdi e rigogliose.
Mai capirò questa cruenta decisione  , ho donato sempre tutto me stesso all’uomo ed egli per ricompensa mi abbatte.
Ci dovrebbe essere una pensione anche per noi alberi , basterebbe un recinto per salvaguardare le persone dalla nostra accidentale caduta.

Dopo secoli di lavoro, sarebbe troppo bello godersi la vecchiaia in santa pace, aspettando che la nostra sorte venga decisa dalla natura e non dall’uomo.
Con affetto,  un vecchio albero “ 

48 commenti:

Tomaso ha detto...

Ti capisco caro Adamus, la realtà tante volte sembra non giusta, ma se una quercia ha fatto tutto il suo dovere, tante volte per centinaia di anni, forse è arrivato il momento di lasciare il posto a giovani alberi...
Buona serata caso amico.
Tomaso

sirio ha detto...

Ciao Adamus, anzitutto grazie per il commento da me.
Mi fa molto piacere rileggerti, e sapere che hai potuto riprendere il tuo sport preferito.
La Mandria è un posto che conosco benissimo, è un vero peccato che oggi molte delle "rotte" siano transennate e non transitabili, proprio perché gli alberi risulterebbero pericolosi.
Se quei roveri, per esempio, potessero parlare, chissà quanto avrebbero da raccontare...
Un caro saluto, a presto!

I am ha detto...

Nessuno rispetta più nessuno, figurati la Natura.
Il 21 giugno a Minneapolis gli Indiani Lakota Dakota faranno cerchi di guarigione per la Terra. Perché non lo fate anche voi? Sarebbe bello se tutti in tutto il mondo il giorno del sosltizio d'Estate lo facessero..
Un abbraccio Adamus

Gabry ha detto...

Ciao Adamus, è triste tutto questo, però poi ragionandoci un pò su direi che ha un suo giusto perchè... un domani non vorremmo mai leggere che qualcuno abbia perso la vita a causa della caduta accidentale di un albero.

Un abbraccio e buona giornata!

Gabe ha detto...

quanta delicatezza e anche tristezza in queste parole....godiamoci in silenzio gli ultimi momenti insieme. ciao e se ti fa piacere puoi partecipare al mio candy in fiore....potrebbe essere l'occasione per rallegrarti leggermente

adamus ha detto...

Tomaso.. Se ragiono dalla parte dell'uomo convengo con Te. Come albero non sono d'accordo...Voglio la pensione! Ciao Amico, buon fine settimana.

adamus ha detto...

Sirio..Ciao mio nuovo Amico, felice di ritrovarti. La mandria è uno dei più bei parchi d' Europa , ogni albero possiede una storia da raccontare. Bisogna solo stare in silenzio ed ascoltare. Ciao Sirio, buon fine settimana.

adamus ha detto...

I am .. Non posso che appoggiare la Tua proposta, sia come uomo , che come albero. Un abbraccio.

adamus ha detto...

Gabry.. Tu hai ragine..Ma io sono un albero e voglio la pensione. Baciotti a Te, dolcissima rappresentante del genere Umano.

adamus ha detto...

Ciao Gabe.. Noi alberi siamo molto sensibili. Ti stringo con i miei rami in un grande abbraccio.

Stella ha detto...

Che tenero..."l'alberello"!

Lina-solopoesie ha detto...

CIAOOO sono passata per un salutino ,visto che hai fatto un nuovo post... Ripasso oggi . Un caro saluto a te Lina

nina ha detto...

ciao Adamus,
complimenti per il tuo racconto, veramente godibile e stilisticamente efficace.
Da persona sensibile e appassionata della natura quale sei, in una metafora che travalica il mondo vegetale, hai dato voce a chi di solito si pensa non ne possa o debba avere...
(Detto tra parentesi, sei proprio fortunato a vivere in un posto così bello!)
Un caloroso saluto Nina

Francy274 ha detto...

Allora mi rivolgo all'albero...
al di là del sorriso che mi ha strappato il Tuo prestavoce, condivido la Tua amarezza. Sarebbe bello se il suddetto potesse prestarTi anche le sue gambe, allora insieme a Te verrei a manifestare in piazza per la crudele decisione presa dall'uomo nei Tuoi confronti. Non trovo giusto che dopo anni di onorato servizio sociale Tu venga abbattuto senza alcuna pietà.
Spero e mi auguro che qualcuno sollevi una protesta per salvarTi la vita.
Un abbraccio caro alberello.

A Te Adamus... dico... Ciaooooooooooooo

adamus ha detto...

Stella..attenta che cado! hahahahah! baciotti.

adamus ha detto...

Lina ..ok, Ti aspetto! baci.

adamus ha detto...

Nina.. grazie, Sono innamorato della natura e come tutti gli innamorati, qualche volta perdo il lume della ragione. Ciao cara, buon weekend.

zefirina ha detto...

questa estate han no abbattuto la quercia nel campo vicino al nostro, ogni volta che ci passo davanti è una ferita

adamus ha detto...

Francy.. che dici? con le gambe di quel debosciato che corre sempre qui nel parco non andrei molto lontano. Meglio affrontare i denti della motosega. Comunque apprezzo il Tuo buon cuore e Ti abbraccio forte con i miei rami.

adamus ha detto...

zefirina ..a chi lo dici? ho una fifa matta, speriamo si dimentichino di me. Una bacca sulla spalla per Te.

Paola ha detto...

Adamus purtroppo è la fine di tutti i vecchi! Prima danno tanto , poi vengono abbandonati o fatti fuori !.
A parte gli scherzi , delicato e significativo lo sfogo di questo bellissimo albero , non ancora pronto per passare " a miglior vita".
Anche in questo caso la tua sensibilità nei confronti della natura è tangibile , e ciò ti fa onore !

dony ha detto...

Ho sempre pensato che siamo tutti un po' alberi, con i nostri rami che sono racconti di vita, e le foglie che sono i giorni passati a trovare la forza per andare avanti, e infine le radici, ovvero i ricordi che lasciamo di noi...
E trovo ingiuste queste condanne, seppur emanate in nome della sicurezza altrui...
Un abbraccio.
Dony

dony ha detto...

Accidenti, ho letto ora dello svenimento e della brutta caduta...
Posso mandare un grandissimo abbraccio pieno d'affetto e solidarieta', anche se sono uno scricciolo?
Oddio, ora non piu' di tanto...

Paola ha detto...

E' molto triste ! il tuo delicato pensiero commuove. Amando la natura si può soffrire moltissimo quando si vede abbattere degli alberi; purtroppo ce ne dobbiamo fare una ragione.. certo che mettere un recinto intorno sarebbe una buonissima idea, ma bisognerebbe avere un animo gentile come il tuo. Un abbraccio

Kylie ha detto...

Anche oer me abbattere un albero è sempre una tristezza. Dalle mie parti hanno da poco eliminato tutti gli alberi della golena del Piave. Ora le sponde sono nude e crude. Sarà stato davvero un buon progetto per la salvaguardia del fiume?

Buon sabato!

adamus ha detto...

Paola Sardegna.. Hai ragione cara, la vechiaia è una brutta bestia per tutti...Ma è l'unico modo per vivere a lungo. Un abraccio.

adamus ha detto...

dony.. Mi piace questa Tua analogia albero uomo, la trovo molto reale.

Grazie, ora sono guarito, tutto ok. Il Tuo abbraccio vale oro mia piccola e dolcissima dony.
Ricambio affettuosamente, buon weekend.

adamus ha detto...

Paola Isola d'Elba.. Certo Paola, Noi romantici legati alla natura abbiamo una sensibiltà particolare. Ti abbraccio e buon weekend a Te e Saverio.

adamus ha detto...

Kylie .. non credo sia stata una buona idea, in quanto le radici degli alberi trattengono la terra. Ciao Cara, buon weekend.

Lina-solopoesie ha detto...

ADAMus ciaoo e buon pomeriggio .
Ogni tuo pensiero fa riflettere .Finora l'uomo ha distrutto e sfruttato la natura a suo piacere...adesso il risvolto: la natura si sta ribellando..e concorre a distruggere l'uomo che distruggendo la natura distrugge anche se stesso perchè le piante che ci danno ossigeno e se vengono a mancarci si inquina l'aria che noi dobbiamo respirare, e il luogo in cui viviamo , in poche parole è come un suicidio!.
Vedi i terremoti che per smottamento del terreno privato dagli alberi cosa succede !
Ti auguro un sereno weekend LINA

Nounours(e) ha detto...

Che bella lode all'albero! E' così come tu dici e come direbbe l'albero.

adamus ha detto...

Lina.. Credo che l'uomo ha fatto molte cose belle e utili , ma anche molte cavolate nel non rispettare l'ambiente. Baci e abbracci, buona domenica.

adamus ha detto...

Nou..Ciao dolcezza, io ho molte cose in comune con l'albero...per esempio le gambe legnose. Ciao piccola, buona domenica.

Madame Bovary ha detto...

In effetti non ho mai capito cosa ha spinto l'uomo a fare da Madre Natura.

angeloblu ha detto...

L'albero è stato sempre il simbolo della vita, purtroppo l'uomo non ha rispetto per essa quindi abbatte tutto quello che la rappresenta...Il rispetto per le cose, per le persone è uno dei principi che ormai sta scomparendo...un mio semplice pensiero...mi sono intrufolata...un saluto a te e complimenti...Darkangel

`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`··.Giusy.·`·. ̧ ̧.· ́ ́ ̄`· ha detto...

Caro Adam molto bello ciò che hai scritto...ma racchiude tristezza e amarezza.
Caro Amico mio...è bello amare la natura.
Ma ahimè non tutti lo capiscono.
Associo l'uomo all'albero per la sua forza.
Si dice molto spesso:
Sei duro come un tronco!
Beh!questo è già un gran bel complimento...
Se ci pensi...spiritualmente lo siamo...
Siamo tronchi...i rami son le nostre braccia...
le foglie i nostri percorsi...le radici le vene...le crepe...i dolori e le rughe...
Pensaci...
L'albero è un elemento Vitale di energia...pura e pulita.
Molti saggi siedono sotto degl'alberi a meditare ore ore...
Ti stringo Amico mio.
Serena serata.

Lara ha detto...

E' certamente triste che gli alberi vengano abbattuti. L'Idea buona sarebbe, come hai scritto tu, quella di recintarli, affinché non costituiscano un pericolo.
Sono felicissima di sapere che stai bene.
Ti lascio un carissimo saluto, caro Adamus.
A presto!
Lara

pierangela ha detto...

Il parco della Mandria è sempre bello.
un caro saluto

Cinzia ha detto...

Hai fatto un ottima riflessione, ma purtroppo anche qua molto spesso abbattono i vecchi alberi per lasciare spazio a nuove piante...
Il nostro comune ogni anno, in base al numero dei bimbi nati, pianta degli alberi...è una bella iniziativa...
Un caro saluto.
Cinzia

adamus ha detto...

Madame Bovary ..L'uomo può tutto, con la sua presunzione. Ciao Cara , buona giornata.

adamus ha detto...

angeloblu.. benvenuta mia nuova Amica e grazie della Tua sensibilità ecologica. Buona giornata.

adamus ha detto...

Giusy.. Si è vero, abbiamo molte analogie con gli alberi. Ciao cara, buona giornata.

adamus ha detto...

Lara.. saggie parole, Ti abbraccio.

adamus ha detto...

pierangela .. Ciao Cara, abbiamo una foruna enorme ad averla vicini a Noi. Baci.

adamus ha detto...

Cinzia ..Si, hai ragione, ma io sono un albero,certe cose non posso capirle. Un abbraccio.

Marianna ha detto...

Grazie Adamus ma in realtà il mio blog è chiuso, lo apro solo per informare la gente di ciò che accade ....ancora grazie !

Astronauta. ha detto...

Propio davanti a casa mia c'è una quercia secolare.
Sedendomi sotto le sue maestose fronde, respiro la sua saggezza..
Bel post.
Passerò a trovarti più spesso.

Paola ha detto...

Ciao Adamus, buon 150°! auguri e buona giornata