venerdì 26 marzo 2010

La guerra che verrà

La guerra che verrà

Non è la prima. Prima
ci sono state altre guerre.
Alla fine dell'ultima
c'erano vincitori e vinti.
Fra i vinti la povera gente
faceva la fame. Fra i vincitori
faceva la fame la povera gente egualmente.

Bertolt Brecht

29 commenti:

Paola ha detto...

Disgrazatamente la povera gente ne tocca sempre! in ogni situazione e in guerra come in pace, se di pace si può parlare. Ciò che scrive Brecht è purtroppo l'amara verità.
Speriamo sempre in un mondo migliore; per il momento speriamo che questo fine settimana già cominci a cambiare qualcosa , speriamolo per tutti ma soprattutto per la povera gente che vive dimenticata.
Buon fine settimana a te e famiglia

Nounours ha detto...

“A quelli nati dopo di me”
Veramente, vivo in tempi bui!
La parola disinvolta è folle. Una fronte liscia
indica insensibilità. Colui che ride
probabilmente non ha ancora ricevuto
la terribile notizia.
Che tempi sono questi in cui
un discorso sugli alberi è quasi un reato
perché comprende il tacere su così tanti crimini!
Quello lì che sta tranquillamente attraversando la strada
forse non è più raggiungibile per i suoi amici
che soffrono?
È vero: mi guadagno ancora da vivere
ma credetemi: è un puro caso. Niente
di ciò che faccio mi da il diritto di saziarmi.
Per caso sono stato risparmiato.
(Quando cessa la mia fortuna sono perso.)
Mi dicono: "Mangia e bevi! Accontentati perché hai!"
Ma come posso mangiare e bere se
ciò che mangio lo strappo a chi ha fame, e
il mio bicchiere di acqua manca a chi muore di sete?
Eppure mangio e bevo.
Mi piacerebbe anche essere saggio.
Nei vecchi libri scrivono cosa vuol dire saggio:
tenersi fuori dai guai del mondo e passare
il breve periodo senza paura.
Anche fare a meno della violenza
ripagare il male con il bene
non esaudire i propri desideri, ma dimenticare
Bertold Brecht

Sono pensieri tristi, purtroppo che riflettono delle realtà. Fanno desiderare la pace e la musica come quella di questo post.
Grazie! Ciao.

stella ha detto...

La guerra ha sempre prodotto guai ai vinti e ai vincitori.

Tutto ok, Adam.
Bacio

achab ha detto...

Ciao Adamus,giusto post per riflettere.
Buon fine settimana Amico.

l'excessive ha detto...

Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l'ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell'animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,
e donala a chi non sa donare.
Scopri l'amore,
e fallo conoscere al mondo.

Mahatma Gandhi

Gabry ha detto...

Alla fine a pagare è sempre la povera gente... ma di questo pare che nel mondo non se ne cura mai nessuno...

Un abbraccio Adamus e buon fine settimana di solee!!!

Maga di Endor ha detto...

La guerra causa fame e miseria, che, a loro volta, portano alla malnutrizione e, quindi, ad un alto tasso di mortalità. Senza contare gli spostamenti di intere popolazioni che abbandonano la propria terra in cerca di pace e sicurezza, poiché vengono a mancare le risorse disponibili come il lavoro. Se ripercorriamo la storia, pensiamo a quanto c'é voluto per bonificare di nuovo l'Italia nel dopo guerra. Essa ha portato oltre alla miseria anche la mancanza di sanità, di istruzione e si é persa anche la dignità dell'uomo che ha finito col compiere atti quali rubare pur di sfamarsi.
Gli effetti siastrosi della guerra purtroppo non si limitano solo alle parole di Brecht.
Ciao Babbo!

Maga di Endor ha detto...

Ps
x ridere...un giorno mi spieghi chi é quel bonazzone biondo a capelli lunghi e pizzetto sopra i sostenitori?
Sono Cirilla!
Mi piace sempre di più venire da te..
ahahahahaha!!!!

Maga di Endor ha detto...

PS2 Scusa ma volevo sdrammatizzare!!!
Ma se mi fai sapere ne sarò felice
Riciaooooooooo!!!!!
E non fare più brutti sogni

Lina-solopoesie ha detto...

ADAMUS.
Nei giorni di Pasqua c'è chi ride e chi piange ....Se almeno pensassimo meno a noi stessi, e guardare con umiltà a chi sta peggio di noi .. Dio che ci ha creato a sua immagine e
somiglianza; secondo alcuni, verrebbero
addirittura da altri pianeti per studiarci e
rubarci l'anima...eppure siamo così
tristemente ottusi e limitati, pensiamo scusa
il termine "caz...attine", tipo: l'auto
nuova, l'abito firmato, diventare sempre più
ricchi ( c'è ne frega dei poveri) il potere
economico, andare al mare , la settimana
bianca, il viaggetto, ecc. ecc...la politica
è corrotta e misera, si fa la guerra per il
petrolio, per la religione, per l'etnia,
praticamente per ogni cosa che non sta bene ai
"potenti" padroni...ci offendiamo tra di noi,
litighiamo, uccidiamo, molestiamo, stupriamo,
discriminiamo, emarginiamo...inquiniamo la
terra, il mare, l'aria che respiriamo,
siamo solo un insieme di vite mediocri?
Insomma, l'uomo non è nulla di eccezionale,
ciò che sa fare bene è solo servire( il
potente, il danaro)
Nasciamo, cresciamo nella nostra mediocrità,
l'eredità, natale con i tuoi pasqua con chi
vuoi......Insomma, io credo che ciò che ci accomuna davvero sia la banalità, e per quanto mi riguarda, finchè non avremo tutti un fine
unico ed elevato, ogni vita vale quanto
l'altra e quanto un filo d'erba che nasce,
cresce e muore...Io non voglio credere che
siamo nati e pensiamo solo per assaporare
queste inutili e temporanee sciocchezze..
...Siamo solo un errore della natura?
Io non voglio credere che la vita sia solo questo............
CIAOOOOOOOOOOOOO LINA

drummer ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
adamus ha detto...

Grazie drummer è stato un lapsus,conosco benissimo il personaggio il gruppo e la sua drammatica storia. Hai fatto bene a correggermi,l'errore sarebbe rimasto li e non credo sia giusto lasciare sul web informazioni errate,ora cancello e riposto..grazie Amico Drummer a presto.

adamus ha detto...

Maghetta quel bonazzone sopra i sostenitori è Kurt Cobain è già morto e sepolto da anni, era il cantante chitarrista dei Nirvana, si è tolto la vita con un colpo di fucile.
Devo preparare un post su questo grande ed emblematico personaggio.
L'altro biondo sulla minichat sono io,vivo e vegeto.. speriamo per molti anni ancora.

N.B. grazie drummer per la correzione

drummer ha detto...

Ciao Adam,
grandissime parole di Brecht.
Nelle guerre c'è solo una categoria che perde sempre.....ed è proprio la Povera Gente.
Grazie per questo meraviglioso post.

Buona serata mio Grande Amico

adamus ha detto...

Ciao Drummer..grazie,a presto.

Maga di Endor ha detto...

Bé non ho visto croci sulla tua testa (pelata?)...allora mi fido, non sei il clone di adamus.
Ok!
Sai i Nirvana li ho seguiti qualche anno fa, ma mi piaceva la musica, non avrei mai riconosciuto gli interpreti. quel ragazzo mi ricorda qualcuno (un de ja vu?) Mah!
Notte!

Angelo azzurro ha detto...

Bello quest blog!

Paola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paola ha detto...

Tutte le guerre lasciano l'amaro in bocca e disperazione nel cuore!!!
Auguriamoci solo che la nuova generazione ne prenda atto!!!
Ciao Adamus grazie della visita... si si tranquillo... non sono assolutamente disperata... ho solo pubblicato la mia poesia per dar modo ai lettori di leggerla... capisco benissimo che ognuno di noi interpreta e ne scaturisce il giudizio... :-)))
Ti lascio un sereno weekend... un abbraccio

PS: il post precedente eliminato è il mio... sorry

Lina-solopoesie ha detto...

CIAOOOOOOOOOOO
Sono passata per augurarti una felice domenica delle Palme ..
Un bacio e BUONA DOMENICA
LINA

Paola ha detto...

Nelle guerre non ci sono nè vincitori nè vinti , ma solo disperazione e morte !
Buona domenica delle Palme , Adamus , a te e famiglia !
Paola

Pupottina ha detto...

bel post!!!
bel video!!!
un abbraccio e buon proseguimento
^___________________^

Annalisa ha detto...

Ciao Adamus sono venuta a salutarti.
Un abbraccio
Annalisa

Maga di Endor ha detto...

ciao adamus, grazie per le tue parole confortanti...ora sto già meglio, e sono più forte.

alessandra ingrid ha detto...

Brecht...ottima scelta !
In Germania correva il detto: ("Stell dir vor es ist Krieg und keiner geht hin ?!" ovvero "Immaginati che c'è la guerra e nessuno ci va !" .

Abbraccio forte,forte !

adamus ha detto...

Grazie a tutti..sono un pò pigro nel postare,aspetto sempre l'ispirazione giusta.

Viviana r ha detto...

Quelle sono aprole che dovrebbero fare pensare chi ha le mani sui pulsantini della guerra ma purtroppo le guerre sono un businnes finanziario che difficilmente potrà essere sconfitto.
Buona vita, Viviana

lore ha detto...

Fra i vinti la povera gente
faceva la fame. Fra i vincitori
faceva la fame la povera gente egualmente.

e adesso la fame la fa chi di guerre non ne ha fatte e non ne vorrebbe fare...ma è costretta a subire parole vacue...promesse vane..prese per i fondelli vere...che amarezza!!!!

Melissa ha detto...

Hi, Im not sure where to write this, but I am a new blogger, and I need people to jo in!! Please add my blog at: snickersncream.blogspot.com/
I will be starting giveaways within the next week! Thank You!