giovedì 26 gennaio 2012

Giorno della memoria


 L'orrore da non dimenticare

Il video è molto duro , anche se sarà difficile vi prego di guardarlo tutto e fatelo vedere ai Vostri figli , sarà difficile trattenere le lacrime , ma quelle lacrime ci aiuteranno a ricordare meglio.







--------------------------------------------------------------- 
Guardate anche questa scena tratta dalla fiction TV. " Mi ricordo di Anna Franck " Un ufficiale tedesco utilizzava  un deportato  professore ebreo  per farsi aiutare nel preparare un esame. 
L'ufficiale aveva appena  ucciso tutti i bambini  allievi del professor  nelle camere a gas. 
Un dialogo tra i due di grande intensità emozionale...da non perdere.





Ricordare perché non accada mai più. Questo il senso della «Giornata della memoria», un evento che si celebra contemporaneamente in gran parte del mondo occidentale per commemorare le vittime dei campi di concentramento nazisti. Il 27 gennaio è una data altamente simbolica: nel 1945, infatti, le avanguardie delle truppe sovietiche raggiunsero il campo di concentramento di Auschwitz (l'odierna Oswiecim, in Polonia). Per la prima volta, l'orrore della «Soluzione finale» escogitata da Hitler e dai suoi gerarchi per liberarsi, una volta per tutte, della «questione ebraica», apparve nella sua banale, allucinante realtà. Ad Auschwitz trovarono la morte, uccisi nelle camere a gas o dagli stenti, quattro milioni di uomini, donne, bambini. Quasi tutti ebrei. Ma furono sterminati anche zingari, omosessuali, testimoni di Geova, oppositori politici e altri «nemici» del Reich millenario. Nel complesso, le vittime della Shoah, o Olocausto, furono circa sei milioni.









OLOCAUSTO , LA VERGOGNA DELL'UMANITA' !

26 commenti:

Rosa ha detto...

ciao Adamus, grazie per questo video e queste immagini molto toccanti, non bisogna appunto dimenticare, e' stata una tragedia a confini della realta'...
Abbiamo avuto la stessa idea, anch'io per domani avevo programmato lo stesso video, con altri, spero non ti dispiaccia, quello che conta e' il messaggio, penso, ciao grazie a presto rosa.)

Joe Black ha detto...

Giovanni, io il video non l'ho guardato e ho fatto scorrere in fretta il mouse sulle foto, credimi mi sento male veramente a guardare, entro nel loro dolore, nella ferocia delle menti che lo hanno gestito e, soprattutto, penso all'oggi, a quanto accade nei paesi (libia, Iraq, Siria ed altri) dove esistono ancora analoghe situazioni!
Che il mio pensiero voli a loro anche se questo non allieverà alcun dolore!
Elisena

adamus ha detto...

Rosa..Questo è uno dei video migliori del genere, fai benissimo a postarlo. Bisogna mantenere sempre vivo il ricordo di queste vergogne della storia.
Ciao Rosa un abbraccio.

adamus ha detto...

Elisena..purtroppo hai ragione, nei Paese da Te citati certe vergogne continuano ad esistere.
Il primo video è durissimo da seguire, il secondo si può vedere, molto toccante il dialogo tra il carnefice e la vittima.
--------------------------------
Ciao Eli, ho poco tempo in questi giorni per il blog, ma presto riprenderò. Ciottiba.

Lorenzo ha detto...

Un post giustamente duro perchè dura è stata la storia con il popolo ebraico.
Rischio la retorica, ma ben venga lo stesso in questi casi, perchè è già stato detto di tutto, ma vorrei mettere l'accento su un sondaggio pubblicato da Stern dove il 30% dei giovani sotto i 30 anni, in Germania,non conosce il significato della parola Auschwitz! Orribile tanto quanto l'olocausto non conoscere, o far finta di non conoscere, una delle parti più nere della storia dell'umanità.
Ciao e grazie

Lorenzo

zefirina ha detto...

io non dimentico

cristiana2011 ha detto...

Nessuno che abbia un briciolo d'umanità può dimenticare quegli orrori compiuti da esseri umani.
Chi minimizza o li nega andrebbe legalmente perseguito.
Un video che, pur conoscendo la storia,fa ancora restare increduli.
Cristiana

la signora in rosso ha detto...

Nessuno deve dimenticare!
Ricordare è la differenza tra essere uomini e mostri.

Gianna ha detto...

Io non dimentico...

Carezzina a Gaia, nonno.

I am ha detto...

I giorni della memoria si ripetono nel loro incessante dolore, un fiume di sangue, urla, rassegnazione, paura...
Nulla è cambiato nel mondo continuano incessantemente ad uccidere, torturare, stuprare togliendo speranza e dignità.
Fin tanto ci saranno uomini che "obbediscono" agli ordini di folli, significa che quel germe è dentro noi. E' giusto guardare le immagini e chiedere a quella Forza che ci dà la vita di distruggere quel germe in noi e in tutti gli esseri umani

sirio ha detto...

Eppure, nonostante queste terribili testimonianze, ci sono ancora idioti che hanno il barbaro coraggio di negare la Shoah.
Non solo, so di reminescenze nazional-socialiste in più Stati Europei che certamente non tranquillizzano...
Grazie per questo post!

Gabry ha detto...

Mai dimenticare.
Un saluto Adamus e sereno fine settimana!

adamus ha detto...

Lorenzo..proprio per questo motivo non bisogna mai smettere di ricordare queste assurde atrocità.
Ciao,grazie e buona giornata.

adamus ha detto...

Cristiana.. hai perfettamente ragione.
Ho visto questo video svariate volte e sempre mi commuove. Impossibile assuefarsi a questa vergogna della storia.
Ciao, grazie e buona giornata.

adamus ha detto...

Giuliana, Si, la differenza è proprio questa. Ciao,grazie, a presto.

adamus ha detto...

Stella.. Brava Gianna, grazie, un abbraccio.

adamus ha detto...

I am..giusta e sconsolante riflessione, la Tua. Un abbraccio.

adamus ha detto...

Sirio,,hai ragione,tira aria cattiva in giro, soprattutto in presenza di crisi economiche.
Non dimentichiamo che la Shoa è stata provocata dal grande bisogno di danaro della Germania in guerra su tutti i fronti. L'antisemitismo è stato solo un pretesto, in realtà interessavano i soldi degli Ebrei... Niente di meglio che depredarli e poi sterminarli.
Ciao, grazie e buona giornata.

Lufantasygioie ha detto...

ricordo sia il video che le foto,forti e dure le scene.
Quanta mostruosità inutile...
buona serata

adamus ha detto...

Lucia.. Si, sono immagini tremende.
Ciao, grazie, buona serata.

Lara ha detto...

Ciao Adamus, hai fatto bene a postare sia il video che le foto.
Sono atroci, ma la realtà è stata questa ed è questo che dobbiamo ricordare. Anche se, purtroppo, i genocidi continuano...
Grazie e buona serata caro Adamus.
Lara

adamus ha detto...

Lara.. Credo sia importante ricordare.
Ciao, grazie e buon weekend.

adamus ha detto...

Gabry..Ciao cara,grazie,un abbraccio.

Madame Bovary ha detto...

Mio caro Adamus, ti dirò io non ho più il coraggio di guardare immagini su ciò che è stato da quando sono andata a vedere i campi di Auschwitz. Nei forni c'era ancora l'odore della carne umana. Ho visto dove venivano torturati. Il muro dove venivano giustiziati.
Ho visto fino a che punto può arrivare la crudeltà umana.
Però questa giornata a me fa profondamente incazzare e sai perché? Perché l'uomo non ha imparato nulla da ciò che è successo.
Un esempio, a Lampedusa trattiamo gli stranieri come bestie. E va bene non facciamo l'appello, non li facciamo lavorare, ma comunque neghiamo loro acqua e cibo. Non posso fare nulla. Solo stare lì ammassati. Così anche nelle carceri. Già, nelle carceri, che ci stanno uomini solo perché stranieri, solo perché scappato dal proprio paese in cerca di un po' di pace e di una vita migliore. Ci sono uomini nelle carceri che hanno commesso piccoli reati per la disperazione. E le carceri sono ammassate. Molti di loro potrebbero avere gli arresti domiciliari, ma non hanno i milioni quindi devono stare in carcere e vivere di stenti, gettato in una cella, troppo piccola, per contenere 6/7 persone. Non fraintendere, non dico che debbano andare al grand hotel, dico solo che per scontare una pena non devono essere violate i diritti alla persona.
Ecco dunque che questa giornata ha perso valore. È solo ipocrisia. Perché noi uccidiamo ogni giorno, di nuovo, le persone morte nei campi. La loro morte è inutile, perché rinneghiamo i diritti, li affossiamo e il razzismo è ancora presente.
Dovremmo ogni giorno portarli con noi e ogni giorno dire di no alle ingiustizie e fare la scelta dei diritti alla persona indipendentemente di chi sia e da dove provenga.

stella dell 'est ha detto...

Come si fa a dimenticare!!!Io no!!!

modna50 ha detto...

Concordo con Te...è la vergogna dell'umanità! buona serata